Come creare un blog di cucina gratis e iniziare a guadagnare

Come creare un blog di cucina e guadagnare come food blogger, sarà questo che imparerai in questa guida. Il panorama dei food blogger è in crescita. Quando i primi blog di cucina sono apparsi sul web, i food blogger erano considerati come dilettanti allo sbaraglio, ignoranti e guardati con superiorità dai grandi chef di cucina che si occupavano solo di comparse televisive.

Come creare un blog di cucina e guadagnare facendo il food blogger

Come creare un blog di cucina

La guida completa come diventare un food Blogger

Oggi i blog di cucina si sono moltiplicati ed i food blogger hanno iniziato ad assumere posti di rilievo nelle trasmissioni televisive, ad essere intervistati sulle riviste di cucina e collaborare con i grandi marchi dell’industria alimentare italiana.

I brand più blasonati hanno scelto questa strada per promuovere i propri prodotti ed il proprio marchio.

Oggi sono tanti gli influencer che parlano di cucina e instagrammer che mostrano marchi e prodotti sui loro siti web di ricette, Youtube e Social.

Come aprire un blog di cucina, La guida definitiva.

Cosa imparerai

Come creare un blog di cucina e guadagnare come food blogger, in questa guida trovi tutto quello di cui hai bisogno. Scopri cosa ti serve per aprire un sito web di cucina in meno di 25 minuti che corrisponde al tempo necessario per leggere  questa guida.

Una piccola premessa

Voglio darti un consiglio d’amico.

Circa dieci anni fa ho creato il mio primo diario online, parlava di tutto è stato un fallimento. Dai miei errori ho imparato ed oggi voglio darti i consigli giusti per creare un blog e guadagnarci. In effetti dieci anni possono sembrar tanti, ma alla fine la ricetta per aprire un blog di cucina non sono poi così cambiate.

Però qualcosa è cambiato, infatti sono gli strumenti per la realizzazione e il monitoraggio ad essere migliorati in modo esponenziale. Inoltre, sono cambiate anche le tecniche per realizzare un sito facilmente. Inoltre, altra cosa che io penso essere vincente è il fatto che sono aumentate le persone che hanno voglia d’imparare a cucinare vedendo i tuoi video di cucina o leggendo ricette di cucina magari uniche e facili da realizzare sul tuo sito.

 

Le difficoltà da superare

Certo, tutte cose belle e positive, ma adesso parliamo di alcune difficoltà. I contenuti. Devi riuscire a creare un blog di cucina che abbia innanzi tutto contenuti di qualità e originali, ma un attimo, non corriamo nei prossimi paragrafi ti dirò come fare passo passo per creare il tuo sito ed iniziare a fare il food blogger. Ecco un piano dettagliato con i passi fondamentali per cominciare.

6 ingredienti per creare un blog di cucina

ecco la ricetta, ma è solo l’antipasto:

  • Una grande passione per la cucina
  • Definire i tuoi obiettivi
  • Avere un hosting ed un nome di dominio
  • Istallare WordPress con Elementor
  • Creare contenuti originali (audio, video, testi, immagini)
  • Imparare a fare SEO

 

Creare un blog richiede passione, molto lavoro e dedizione. Tuttavia, prima anche solo di iniziare ad affrontare tutti i nodi della frenesia giornaliera dovete pensare a mettere in piedi l’infrastruttura e a prendere alcune decisioni chiave. Scegliere un Hosting veloce come quello offerto da SiteGround può aiutare ad avviare un progetto di successo.

 

Gratis è bello ma se investi qualcosa aumenti le possibilità di guadagnare.

Vuoi creare un blog di cucina gratis? allora potresti scegliere di creare un blog di cucina per principianti qui trovi il giusto articolo come aprire un blog su google gratis  se invece vuoi spendere 30euro per un hosting web gestito che offre WordPress preinstallato, cosi da liberarti di tutte le problematiche legate alla manutenzione del tuo sito, sicuramente fai la giusta partenza, cosi puoi concentrarti solo sui contenuti.

Esistono molte alternative, infatti puoi scegliere di aprire un blog gratis su piattaforme come queste che ho elencato qui.

 

3 Cose da fare prima di creare un blog di cucina

Se la cucina è la tua passione che vuoi trasformare in lavoro devi aprire un blog ma prima devi assolutamente sapere queste 3 cose. La prima è decidere di cosa vuoi parlare, gli argomenti principali e di contorno. La seconda è che dovrai avere un hosting gestito di qualità con un nome di dominio attinente al tuo argomento. La terza legata alla tua passione è che dovrai avere l’attrezzatura o gli strumenti giusti per scrivere, fotografare o parlare di fronte una telecamera. Continua a leggere per scoprire quali.

I migliori consigli come fare un blog di cucina

I migliori consigli per aprire un blog di cucina

Sicuramente, se hai intenzione di avviare un blog devi sapere come farlo bene, e non è detto che non potrai affidare i lavori di realizzazione del sito ad un’agenzia di web design o ad un freelancer, ma ad ogni moto ti consiglio di leggere questa guida perché il blog è il tuo e devi sapere se tutto è fatto a regola d’arte. Se invece decidi di creare il tuo website da solo e fare SEO fai da te questa è una doppia ragione per leggere questa guida.

Passione per la cucina

Se hai una forte passione per la cucina, in questo articolo, ti dirò come sfruttarla per iniziare a guadagnare con un blog. Se eri alla ricerca di una guida facile che ti aiutasse a capire come aprire un blog e riuscire a monetizzare sei proprio nel posto giusto. Ho sentito una frase ma non ricordo dove l’ho sentita ma diceva “fai il lavoro che ami e non lavorerai mai un giorno della tua vita”. Non esistono ricette perfette nel web marketing ma la sola certezza è la tua passione e la perseveranza solo questi ingredienti potranno farti guadagnare facendo ciò che ami.

Come spesso accade, i primi passi da fare sono apparentemente semplici per aprire un blog di cucina: Acquistare Hosting e dominio, Installare un CSM, scrivere degli articoli, fare qualche video di ricette e guadagnare i primi euro.

Come creare un blog di cucina gratis e iniziare a guadagnare

Quanto si guadagna?

Sono sicuro che te lo starai chiedendo già da un po di tempo: quanto guadagna un food Blogger? insomma, quanto posso guadagnare facendo il food blogger?

Visto le spese che bisogna sostenere per il mantenimento del sito, la scrittura ed il web marketing un blogger dovrebbe guadagnare un minimo di 500 euro/mese grazie alla sponsorizzazione di prodotti nelle ricette e banner pubblicitari, per esempio pubblicando 5 post sponsorizzati a settimana. Un blog di cucina di successo medio può rendere fino ai 3000 euro al mese inclusi i servizi connessi e scrivendo sotto commissione un paio di post a settimana. Quando il tuo sito diventa conosciuto nell’ambiente gastronomico e le tue ricette seguite e condivise da migliaia di visitatori al giorno, allora il fatturato può salire vertiginosamente superando il milione di euro come molti dei più popolari blog di cucina italiana.

Dipende da te

Quello che è certo, è che la possibilità di guadagnare esiste davvero ma non conosciamo la risposta esatta fino a che non ci si prova. Invece, quello che è sicuro è che non è facile arrivare a guadagnare uno stipendio per vivere con un blog. E’ una categoria questa nella quale troverai molti concorrenti, alcuni affermati, alcuni in crescita e molto bravi.

Quello che può fare la differenza per battere la tua concorrenza è trovare una nicchia di mercato libera dove far crescere il tuo blog. Quindi un passaggio importante è trattare un argomento che gli altri non trattano ed essere spinto da una grande passione. ecco gli ingredienti per fare blogging. Hai tutti questi ingredienti? bene, ero sicuro, allora continua a leggere come creare un blog di cucina.

Adesso che hai tutti gli ingredienti a disposizione passiamo al sodo e vediamo come aprire un blog di cucina che sia popolare. Cosa vuoi fare? vuoi guadagnare online o condividere la tua passione? attenzione la tua offerta deve soddisfare la domanda! lavora su quello che cercano gli altri e non quello che piace a te, se vuoi approfondire questo concetto scarica questa guida.

Cos’è un blog

Per spiegarti cos’è un blog di cucina, voglio definire cos’è un blog: un contenitore di testi, video ed immagini pubblicati pubblicati in maniera frequente su di un sito web; ecco perché viene chiamato anche diario online.

Il cuore di un diario online sono gli articoli, che devono essere pubblicati con costanza, ovviamente in base al tuo calendario editoriale. La sua home page oltre a contenere gli articoli, spesso, contiene una sidebar cioè un’area laterale, dedicata agli sponsor e gli aiuti alla navigazione.

Sulla stessa home del diario online potrebbe essere previsto un menu di navigazione tra le pagine fisse, come quella dei contatti, o una landing page per acquisire nuovi contatti. Infatti, il blog è uno strumento marketing che come suo obiettivo ha la lead generation. Ma di questo ne parlerò un po più avanti.

A cosa serve creare un blog di cucina

La la vera utilità di un blog è quella di migliorare il posizionamento nei motori di ricerca, generare contatti attraverso la leads generation e aumentare il fatturato. Un blog è un perfetto strumento per fare inbound marketing, dare risposte a chi le cerca. Volevi sapere come creare un blog di cucina e guadagnare?

Il primo passo da fare è quello di creare un’idea basata sul funzionamento di un blog, pubblichi articoli dai quali i lettori potranno accedere a landing page dove li potrai monetizzare.

Un blog di successo ha una base solida, un perfetta ottimizzazione SEO di ogni sua pagina, e strettamente connesso ai social media, perché parliamoci chiaro il social media marketing ti porterà valanghe di utenti interessati a quello che fai. Se lo fai come mestiere e vuoi davvero monetizzare aggiungi una newsletter.

Il blog non è una corsa veloce sui cento metri ma una maratona che si vince sulla lunga distanza, affiancati da una strategia di inbound marketing ti sarà di supporto.

Un blog di cucina ha bisogno di questi ingredienti.

Se hai letto fin qua te lo devo riconoscere, hai proprio voglia di aprire un blog per cominciare a pubblicare le tue ricette di cucina e guadagnare. Come hai letto primo guadagnare con un blog è difficile ma non è affatto impossibile, dipende molto da te. Ti consiglio di non delegare a nessuno il tuo successo, devi essere tu il protagonista, devi certo lasciarti aiutare da chi ne sa di più ma devi essere tu a seguire tutto. Dalla creazione delle ricette pubblicate nei tuoi articoli, dai video alle immagini, alla personalizzazione grafica del tuo sito. Lasciati coinvolgere dalla tua passione.

Passione 100%

 

Conoscenze tecniche 75%

 

Quali strumenti usare 55%

 

Gl’ingredienti per fare un blog di cucina sono pressoché uguali a quelli per come creare un blog di viaggi, e un blog di moda o per qualsiasi altra categoria di blog, come il mio ad esempio che tratta argomenti correlati ma diversi. Ma quali sono questi ingredienti? come ho detto all’inizio di questo articolo hai bisogno di tanta passione e volontà di farcela, e conoscere gli attrezzi del mestiere.

E’ inutile cercar di vincere una competizione di formula uno se corri con una utilitaria, non hai la minima speranza. Se vuoi aver successo devi lasciarti affiancare dagli strumenti giusti.

  • Nome di Dominio
  • Hosting
  • WordPress
  • Landing Page

Infatti, gli ingredienti per la ricetta sono tre per aprire un blog che funzioni. Un nome di dominio con il suo Hosting, io consiglio sempre di acquistare un servizio hosting che garantisca sicurezza e velocità al tuo blog. Un CMS che è il contenitore di tutti i tuoi contenuti, come WordPress.org che puoi scaricarlo gratis, o istallarlo tramite il servizio hosting gestito per WordPress ( lo consiglio perché è semplice e garantito).

Conviene fare un blog di cucina gratis? Ovviamente puoi creare un sito gratis, ma potrà essere solo la tua prova prima di realizzarne uno professionale, curato nei minimi dettagli, col quale guadagnare. Un blog professionale se realizzato in Wp deve avere anche un tema professionale come quelli messi a disposizione da Themeforest una piattaforma dedicata ai template WordPress, con i migliori plugin e funzioni aggiuntive per rendere unico il tuo sito web.

Piccoli consigli tecnici

Vuoi conoscere quali sono gli step per fare blogging? bisogna innanzi tutto acquistare un hosting con il nome di dominio, istallare un CMS come WordPress, Blogger, Weebly, Wix o altri e cominciare a lavorare sui contenuti. Non aver paura di sbagliare, sbaglierai, poi correggerai e migliorerai. Per Migliorare il tuo modo di scrivere tieni sempre traccia del tuo posizionamento delle tue parole chiavi sfruttando strumenti SEO ed imparando a fare un po di SEO fai da te.

Una cosa che non puoi fare da solo è quella di mettere in sicurezza il tuo blog ed i tuoi contenuti, quindi affidati a chi lo fa di mestiere. Acquista solo hosting di qualità con il servizio di backup attivo, giornaliero e settimanale. In questo modo, quando dovrai istallare plugin WordPress o fare gli upgrade, non avrai troppo paura di perdere mesi e mesi di lavoro. Se vuoi dai uno sguardo alla mia guida come scegliere un hosting per WordPress nella quale troverai suggerimenti utili.

Aprire un blog potrebbe essere un operazione complicata per chi non l’ha mai fatto per questo sarebbe meglio acquistare un hosting con WordPress preinstallato. Praticamente, in fase di acquisto del domino e spazio scegli di preinstallare WordPress, cosi creerai il tuo blog in 10 minuti. Se vuoi praticare questa strada ti consiglio questo hosting gestito pronto per fare blogging. 

16 punti come creare un blog e guadagnare

  1. Compra dominio e hosting.
  2. Segui la procedura automatizzata.
  3. Installa WordPress.
  4. scegli un tema per blog da cucina.
  5. Istalla i plugin indispensabili.
  6. Attiva i backup giornalieri.
  7. Inizia a riempirlo di contenuti.
  8. Crea una landing page.
  9. Pubblica il tuo sito.
  10. inizia a fare social marketing.
  11. Investi in Google Ads e Facebook ADS
  12. Impara a fare SEO fai da te.
  13. Mantieni aggiornato il tuo sito, snello e veloce.
  14. Pubblica contenuti di qualità almeno una volta a settimana.
  15. Collega il tuo sito a Google Adsense per monetizzare il blog.
  16. Cerca programmi di affiliazioni e sponsorizzazioni.

Quanto costa aprire un blog di cucina

Un investimento iniziale di 100 euro può essere la somma iniziale che puoi spendere per aprire un blog di cucina. Sono sicuro di questa cifra perché basata su elementi reali e cioè un hosting con WordPress pre istallato, veloce ed ottimizzato per i blog ed il nome di dominio incluso nel prezzo costa meno di 50 euro su SiteGround. Poi devi considerare più o meno 40 euro invece li investirei in un tema per blog di cucina che puoi acquistare anche qui su Themeforest. Giusto, te ne sei accordo anche tu? sono avanzate 10euro, se fossi in voi li investirei in caffè, visto che ora dovrai cominciare a scrivere come se non ci fosse un domani. Se invece sei un pochino più esperto puoi scegliere di personalizzare il tuo sito WordPress usando Elementor uno dei migliori Visual Composer in commercio.

Questo non è un investimento per guadagnare con un blog, ma è un buon punto di partenza per chi vuole trasformare la propria passione in potenziale guadagno. Tutto sta ad iniziare bene poi la fame vien mangiando. Ciò non toglie che ci si muove nell’orbita delle proprie possibilità, infatti, esistono clienti che hanno voluto scegliere questa strada come lavoro ed investono oltre i 30.000 euro di spesa ogni anno sul proprio blog ma questo lo vediamo più avanti.

Un Webmaster (non di quelli famosi) potrebbe potrebbe chiederti da 2000 euro per la creazione di un blog, i costi potrebbero salire se si occuperà anche della parte SEO. A questo costo dovrai aggiungere quello di un Social media Marketer per la gestione dei social e se non sei tu a scrivere gli articoli allora devi farlo fare a qualcun altro, il SEO Copywriter (content marketing) con un costo medio di 40 euro per singolo articolo.

Sarà meglio conoscere un po di SEO.

Poi c’è il SEO che se non si fa da soli bisogna affidarlo ad un esperto SEO o un’agenzia capace di ottimizzare l’intero sito e non solo gli articoli a quello ci pensano i SEO Copywriter. Se invece hai un po di tempo e buona volontà puoi imparare a fare SEO fai date scaricando il mio eBook gratuito da questo link.

 

Vuoi scaricare l’eBook Gratuito per imparare a fare SEO da solo?

 

Inoltre, devo avvisarti, la pubblicità su Google e su Facebook ha il suo prezzo e non è tra i più bassi, considera 50centesimi di euro per ogni click ricevuto, mmm mi sa che è meglio investire nella SEO.

Punto della situazione

Se sei arrivato a questo punto allora hai già acquistato un piano hosting, istallato WordPress o ti sei munito si piattaforme di Content management sistem come Wix, Blogger o webnote. Quindi hai fatto i primi 16 punti che ti ho elencato quando ho fatto la sintesi per aprire un blog, se non l’hai fatto vai su di un paio di paragrafi. Se invece ti senti pronto continuiamo ad imparare a creare un blog di di cucina di successo.

Ma prima concediamoci una battuta.

In un messaggio uno di voi mi ha scritto: voglio creare un blog di cucina e fare successo.

Eh certo, mica chiedi troppo! Cos’è il successo per te? questo è molto relativo. Vedere il tuo primo articolo online sul tuo blog e condividerlo sui social per vedere quanti like acchiappa o quanti dei tuoi amici hanno letto il tuo articolo, può essere considerato un successo. Oppure guadagnare le tue prime 50 euro, può essere considerato un successo. Beh sicuramente si ma non basta vero? Allora mettiamoci a lavoro.

Come creare un blog di cucina di successo

Creare un piano editoriale

Se vuoi realizzare un blog di successo devi considerare di schedulare gli eventi, per farlo dovrai avere un piano editoriale. Conoscere i tuoi limiti ed i tuoi obiettivi, cosi da affrontare la strada con maggiore sicurezza e visione. Conosci già i tuoi competitor? quali sono i blog di cucina che più ti piacciono? hai pensato cosa potresti dare in più rispetto a quello che fanno loro? Trova tutte queste risposte, mettile per iscritto ed in base a queste, crea il tuo piano editoriale.

Come dicevo prima, bisogna schedulare gli eventi, quindi fare un buon calendario editoriale e solo cosi puoi creare un blog di successo. Questo vale non solo per i blog di cucina ma per qualsiasi categoria d’appartenenza.

(Scarica il calendario editoriale)

Questo ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi e se non lo hai ancora fatto, definisci i tuoi obiettivi prima di compilare il tuo calendario editoriale. Questi 3 punti potranno aiutarti.

  • Perché vuoi creare dei contenuti?
  • Di quali contenuti hai bisogno?
  • Come crei i contenuti che ti servono per raggiungere l’obiettivo?

Per definire il tuo “perché”, ti invito a sfruttare il concetto del “Golden Circle”.

Piano editoriale

Sfrutta la massimo il Visual

Fare blogging è un bellissimo lavoro che può rivelarsi redditizio, e se hai la passione per la cucina ti verrà naturale creare un sito di ricette. Il punto di partenza è la passione per la cucina quella o ce l’hai o non ce l’hai ma tutto il resto puoi impararlo qui su questo blog e poi con l’esperienza. Unisci alla tua passione alle tecnica di scrittura, fotografia, e SEO fai da te tutti argomenti trattiti in maniera esaustiva su questo blog. E’ molto importante conoscere un pò di SEO prima di iniziare a scrivere i tuoi articoli. La comunicazione nel settore della comunicazione è estremamente importante, come si dice si inizia a mangiar con gli occhi questo per dire che le fotografie dei piatti che presenterai e degli ingredienti per le tue ricette che mostrerai passo passo devono essere belle da vedere, più sono belle e ordinate . Vedrai che migliorando la qualità delle tue fotografie e dei tuoi video aumenteranno i visitatori al sito per seguire il tuo sito di ricette di cucina.

Scegli un tema per blog da cucina io ti consiglio di dare un occhiata su Themeforest e Elegant Theme troverai sicuramente quello giusto, mentre qui trovi tutte le risorse necessarie per dare alla luce un blog in WordPress.

Il miglior Tema per WordPress / costo 89euro anno

Divi WordPress Theme

Non bisogna mai complicare il proprio lavoro, ma anzi sfruttare le migliori tecnologie per facilitare ogni scatto fotografico, ogni video tutorial che si vuole girare. Per questo motivo, all’occorrenza modifica una le tue fotografie con programmi di fotoritocco ma non strafare più sono naturali e meglio è. Adesso ti aiuterò a capire come fotografare il cibo per le tue ricette online e come scegliere l’attrezzatura necessaria per fare il food blogger. Cosa diversa dal fare il food photographer che è un fotografo specializzato in scatti fotografici per alimenti.

Un errore da evitare è quello di sottovalutare la qualità della fotografia ed delle riprese video per la creazione di un progetto web come quello che stai intraprendendo. Se la fotografia e la creazione dei video non rientra proprio nella tua sfera di cose che ti piace imparare, piuttosto che pubblicare foto e video di scarsa qualità ti consiglio di fartele realizzare da qualche amico con questa passione oppure acquistare le immagini su banche immagini come adobe stock, 123rf.com.

Offerta limitata nel tempo: Ricevi gratuitamente 10 immagini Adobe Stock.

Attrezzatura necessaria per lavorare come food bloggerFff

Food Blogger attrezzatura per iniziare

L’attrezzatura minima di un food blogger, oltre al blog ed al tuo smartphone, sarà una macchina fotografica per immortalare i piatti, con la quale potrai girare anche video professionali in 4k e grazie all’ausilio di luci da studio e di un box luminoso per fotografare i tuoi piatti. Tieni presente che fare riprese video in una stanza illuminata bene o meglio in una bella cucina come cornice ti aiuterà moltissimo a creare un video professionale. Non devi avere nessuna fretta e spendere migliaia di euro subito, ci sarà il tempo per crescere, e te ne accorgerai da solo quando migliorare la tua strumentazione.

  • Una macchina fotografica, meglio se una reflex o mirrorless
  • Un obiettivo luminoso f2.8
  • Un treppiede stabile;
  • Un microfono a condensazione da Youtuber
  • Luci continue da studio fotografico, e 2flash con trigger + softbox
  • non dimenticare di curare l’ambientazione

Essere l’autore proprietario di un blog significa esserne l’amministratore di quel sito e come tutti manager bisogna conoscere i propri limiti, e dove non si può arrivare si affida il lavoro a freelancers capaci di offrire un risultato come quello che volevi. Specialmente nella creazione dei contenuti visual e di testi che andrai a pubblicare. Almeno fino a quando non avrai imparato a farlo da solo.

Appaga gli interessi del tuo pubblico

Per creare un blog di cucina di successo bisogna comunque conoscere la domanda del mercato, cosa si aspetta di trovare il tuo pubblico sul tuo sito e di cosa ha bisogno. Infatti, nella stesura del tuo calendario  editoriale avrai studiato già questi aspetti. Bene, mettiti all’opera e fai una ricerca delle parole chiavi più utilizzate per cercare il tuo argomento.

Una volta che ti è chiaro cosa voglio leggere i tuoi lettori, allora scrivi degli articoli utili per appagare questa domanda. Ricorda il tuo obiettivo, quello di creare un blog per generare contatti, infatti i tuoi articoli servono per rimandare ad una landing page per vendere un servizio, un prodotto o ricevere un semplice contatto.

Ovviamente non puoi fare queste ricerche da solo, a mano su un foglio Excell, ci metteresti una vita. Usa i miglirori SEO tool per ottenere questi dati ed analizzare la tua concorrenza.

Come trovare una nicchia per il tuo blog di cucina

Con questo strumento puoi studiare la concorrenza organica dei tuoi competitor e trovare i gap da colmare con il tuo progetto web.

Strumento di ricerca e analisi dei competitor

Prima di mettere il tuo blog online devi trovare una nicchia libera o meno concorrenziale. Ecco come fare a creare un blog di nicchia capace di colmare un gap di ricerca.

Che cos’è una blog di nicchia?

Un blog di nicchia è un sito che tratta una specifica area tematica attorno alla quale ruoteranno tutti i contenuti del blog.
Se vuoi crearne uno devi sapere principalmente due cose: Qual è l’argomento principale che vuoi trattare e conoscere i lettori di quell’argomento specifico.

Come faccio a trovare la giusta nicchia per il mio nuovo sito di ricette?

  • Segui questi punti per trovare la tua nicchia giusta.
  • Quanto sei interessato a questo argomento di nicchia?
  • Sei competente in questo argomento specifico?
  • Le persone ricercano questo termine su internet?
  • Quanti sono i competitor?
  • quante sono le ricerche su google?

Idee per realizzare un blog di nicchia di cucina

Blog di cucina vegana, fare il blogger giallo zafferano, creare un ricettario di cucina Piemontese, Cucinare Ricette per cani e gatti, dare alla luce piatti gourmet, cucinare alla maniera di (tuo nome), sito di arte culinaria e gastronomia del sud Italia, ricette di patate etc. etc.

Dai vita al passaparola digitale

Il mondo del food si nutre di pubblico, commenti e conoscenze. Chi lavora in un ristorante lo sa molto bene. Che tu abbia un fast food, un ristorante di classe , una pizzeria napoletana o un blog di cucina il passaparola digitale è importantissimo.

Sfrutta i canali Social come Facebook e Instagram per aumentare la possibilità di creare un passaparola digitale. Condividi i tuoi contenuti del tuo blog e le tue ricette su Facebook. Inoltre, posta le più belle fotografie dei tuoi piatti su Instagram e accompagnale sempre da una descrizione o una ricetta. Mantieni alto il coinvolgimento con il tuo pubblico, ad esempio puoi mettere dei piatti a confronto o creare sondaggi online per capire quello che i tuoi lettori vogliono. Più sono accattivanti i tuoi contenuti e più sono condivisibili e magari qualcuno avrà la possibilità di diventare una immagine virale.

Fai attenzione alle recensioni che possono fare la differenza sulla resa monetaria di un’attività. Penso che a questo punto sai molto su come creare un blog di cucina ma non è tutto continuiamo ad imparare cosa resta di molto importante, oltre al passaparola digitale, utile per il successo stesso del tuo progetto web.

Consigli SEO per blog gastronomici

Sfrutta i rich snippet per ottenere i featured snippet

Se vuoi avere il tuo articolo posizionato meglio nelle ricerche su google allora devi arricchire i tuoi contenuti testuali di immagini, video, audio in maniera originale e di qualità. Se vuoi sapere di più sull’argomento completa la lettura di questo articolo e poi segui questo link. Un ottimo articolo ricco di contenuti interessanti ed originali può contribuire ad ottenere la posizione Zero su Google, nel caso volessi approfondire segui questo link nel quale spiego bene come funzionano i featured snippet.

Dopo che hai creato un sito web devi indicizzarlo sui motori di ricerca, e per farlo puoi avvalerti di potenti strumenti gratis come Google Search console o anche a pagamento come SEOZoom con la funzione SEO Spider. Ho dedicato una guida come indicizzare un blog WordPress che puoi liberamente leggere dopo aver dato vita al tuo blog gastronomico.

Un altro consiglio SEO che posso darti è quello di controllare le parole chiavi tramite SEMRush e SEOZoom oppure usare google keyword planner per non incorrere in problemi di Keyword Stuffing.

Se il tuo blog è legato ad una attività di ristorazione allora dovrai fare anche SEO Locale, quindi sono sicuro che vuoi conoscere meglio come fare SEO per ristoranti.

Come creare un blog di cucina su Instagram

Video di Pressmaster da Pexels

Crea qualcosa di unico

Crea qualcosa di unico, che ti somigli che sia personale ma prima di farlo cogli le ispirazioni giuste visitando i blog di cucina più famosi in Italia e all’estero. Cosa offrono e cosa puoi offrire tu in più di loro? Cerca i punti in comune ed evita di scontrarti su parole chiavi impossibili. Trova la tua nicchia di mercato e fai del tuo meglio. Anche io spesso faccio così nel mio settore magari non sono tra i miglior blog di marketing in Italia eppure stai leggendo questo mio articolo, sai perché? perché è originale. Infatti a questo punto posso fare solo una raccomandazione, non copiare! il web ama l’originalità.

Aprire un blog, come puoi ben capire, è facile crearne uno di successo invece è molto più difficile. Ci vuole tempo, costanza e pazienza. I risultati non arrivano dal nulla, ci vuole impegno e tanta passione. Il successo dipende solo da te.

Ho conosciuto una food blogger su Instagram la quale gestisce un suo canale YouTube ed un blog. Le ho fatto una domanda precisa e le ho chiesto, proprio sull’argomento: come creare un blog di cucina?

Tra i miei amici su Instagram vi consiglio di seguire Misya una food blogger la quale potete seguire anche su youtube e visitare il suo blog misya.info. Ho fatto un *sondaggio tra le food blogger su Instagram e questo è stato il risultato:

Prima domanda: “cosa ti ha spinto ad aprire un blog di cucina?”

Risposta vincente: – “Innanzi tutto l’amore per la buona cucina ed il cibo. Poi una forte passione di far conoscere alcune reinterpretazioni di ricette conosciute in chiave vegana.

Seconda domanda: “Come hai iniziato la tua carriera di food blogger?”

Risposta vincente: – “Ho cominciato a scrivere qualche post su Facebook e molti mi hanno chiesto di scrivere ancora una ricetta, a questo punto ho deciso di farmi fare un blog WordPress da un amico.

Terza domanda: Posso chiederti quanti visitatori genera il tuo blog?

Risposta vincente: – “Oggi ho un milione di visite ogni anno. Penso di aver un blog di cucina molto seguito.”

*Il sondaggio è stato fatto in forma anonima e ad domande chiuse, dal mio canale Instagram @torinodesign

In questo articolo puoi dare uno sguardo ai migliori Food blogger Instagram ​​dai quali prendere ispirazione, studiare i loro errori e cercare di fare meglio. Se vuoi diventare un food influencer​ questa è la strada giusta.

 

Mysia

Misya
Sono Misya, food blogger 💯% napoletana. Scopri le mie ricette facili e deliziose nel mio blog!

Instagram

Benedetta Rossi

Benedetta Rossi
Fatto in Casa da Benedetta – Idee, Consigli e
Ricette Facili

Instagram

Chiarapassion

Chiarapassion
Enrica Panariello ha fondato uno dei blog di cucina più seguiti su Instagram con 4.038 post e 546mila follower

Seguila su instagram

 

Come chiamare un blog di cucina

Non preoccuparti, il nome non è un problema, puoi scegliere un nome simpatico o uno più serio, magari solo il tuo nome e cognome se vuoi. Ma se vuoi sfruttare il nome di domino per fare SEO allora ti consigli di inserire una parola chiave nel nome, ad esempio giallozafferano.it o ricettavegana.it comunque se è facile da ricordare e mirato al tipo di utenti come hai fatto bingo.

Qualche tempo fa ho scritto un articolo che ti può aiutarti a scegliere un nome di dominio per un blog che puoi leggere qui.

Prova a trovare un nome pensando a due parole unite, al fine del tuo blog o ad una tendenza alimentare

 

NOMI DI DOMINIO SU SERVERPLAN.COM

Verificare prima la disponibilità
Dominio a soli 13 euro + iva su Serverplan.com

Come guadagnare con un blog di cucina

Guadagnare con un blog di cucina

Come guadagnare con un blog di cucina è uno dei punti fondamentali che devi conoscere per assicurarti la stessa esistenza del blog. A prescindere dal modello di business Canvas che hai pensato di portare avanti.

Facciamo un esempio, il tuo blog è un supporto al tuo core business quindi se offri un servizio di catering il tuo obiettivo è intercettare clienti interessati ad avere un servizio di catering. Se hai invece un ristorante, il tuo blog ti aiuterà a portare nuovi clienti al tuo locale ed aumentare le prenotazioni ai tavoli e l’asporto.

Se non hai un attività aperta al pubblico dovrai comunque avere uno spazio dove creare le tue ricette da condividere, dedicato alle tue riprese video e ai servizi fotografici dei tuoi piatti.

Crea una landing page per aumentare il fatturato del tuo sito web.

Detto questo, se vuoi iniziare a fare il food blogger, innanzitutto, devi cercare di monetizzare il tuo blog. Un buon modo per guadagnare dal tuo blog di cucina è quello di pubblicare ricette a pagamento, ospitare articoli che pubblicizzano ristoranti, pizzerie e altri siti web di ricette per esempio. Una fonte primaria di guadagno sarà l’inbound marketing, che devi fare con costanza soprattutto sulla raccolta di contatti dal tuo blog attraverso una landing page e sulla vendita dei tuoi servizi. Qui sotto trovi una scheda semplificata per sapere come guadagnare con un blog di cucina.

A vote sono le aziende a contattarti direttamente attraverso il tuo blog o tramite i tuoi social, chiedendoti di diventare ambasciatore del loro brand questo ti darebbe l’opportunità di provare prodotti in cambio di recensioni o di ricevere un compenso economico in cambio di un post su Instagram, Facebook, Youtube o sul tuo blog.

Elenco sui metodi di guadagno

Guadagni diretti
  • Partecipazione ad eventi.
  • Consulenze.
  • vendita spazi banner.
  • Cene private.
  • Eventi pubblici.
Guadagni indiretti
  • Google Adsense e affiliazioni.
  • Vendita di articoli sponsorizzati.
  • Donazioni e finanziamenti PA.
  • Vendita spazi banner.
  • Vendere infoprodotti.

 

Trova sponsor per il tuo blog di cucina. Fatti Pagare per i tuoi ottimi contenuti. Usa shareasale.com. per trovare aziende disposte a pagarti per il tuo lavoro di blogger.

Come hai visto i modi per monetizzare un blog di cucina sono diversi e sta anche alla tua creatività di trovarne altri. Come ad esempio fare dei corsi di cucina online e venderli, questo non te lo avevo ancora detto. Ma a questo punto sono sicuro che ti starai facendo molte domande. Tra le quali:

Quanto guadagna un food blogger? Quanto posso guadagnare con un blog di cucina?

Devo essere sincero non esiste uno stipendio medio. Bisogna prima creare un blog di successo, impegnarsi quotidianamente e con tutte le forze a disposizione, mettere le proprie idee in condivisione di persone che possano aiutarti ed avere una grandissima passione spinta da una motivazione.

Detto questo però se hai una forte passione, conosci gli strumenti giusti ed un pizzico di fortuna, che non guasta mai, si può guadagnare bene, molto bene. Un consiglio che ti posso dare è che non bisogna concentrarsi su una sola fonte di reddito ma bisogna diversificare il lavoro fatturando in diverse aree. Pubblicità sul sito, cucinare per gli altri, condividere ricette, scrivere recensioni a pagamento e farsi pagare per ospitare articoli sul blog, farsi ospitare in trasmissioni televisive e radiofoniche ed partecipare a fiere ed eventi ovviamente come ospite.

Adesso che sai come creare un blog di cucina, tocca a te fare la prossima mossa

Hai imparato quali sono i passaggi indispensabili per come creare un blog di cucina, come trovare gli argomenti giusti ed offrirli al tuo pubblico di nicchia, e come differenziarsi dalla concorrenza. Hai capito che non basta fare una fotografia di un piatto e scriverci una ricetta nella descrizione Instagram, perché il settore è agguerrito. Non c’è bisogno di essere il migliore, questo verrà da se grazie al tuo impegno, costanza e determinazione, ahhh e ovviamente tanta tanta passione per la cucina.

Spero che questo articolo sia stato utile a svegliare la voglia di comunicare la tua passione con gli altri appassionati del settore. Se mentre stai leggendo, queste ultime righe di questo articolo, senti la voglia di iniziare subito a creare il tuo blog di cucina, iniziando ad acquistare un hosting con WordPress gestito e nome dominio gratis.

DOMINIO GRATIS SE ACQUISTI UN HOSTING

Vuoi fare il salto di qualità passando ad un hosting più veloce per il tuo sito di vendita online? posso consigliarti il miglior Hosting per blog WordPress con CDN, SG Scanner, https e trasferimento file inclusi. Inoltre puoi facilmente invitare il tuo team a collaborare ai siti ospitati sui nostri piani GrowBig e GoGeek.


Mi piacerebbe vedere come hai creato il tuo blog di cucina o il sito web, quindi per favore condividi la url del tuo sito nella sezione commenti qui sotto o mandami un link privato tramite il mio Form contatti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial