Long Tail SEO cos'è la Coda lunga e come usarla

Long tail SEO cosè e come sfruttarla nella SEO. Nell’articolo trovi una spiegazione completa sulla long tail keyword e una recensione sui migliori tools per ottimizzare e fruttare la Coda lunga. La prima volta che ho sentito la parola Long tail SEO è stato nel lontano 2004, derivata dallo studio di modelli economici di grandi aziende come Netflix e Amazon. Questo studio è divenuto una teoria che è stata successivamente applicata alla SEO. Ma come si può trarre benefico per il posizionamento sui motori di ricerca dalla Long tail Keyword nel SEO?

Long Tail SEO cos’è la Coda lunga e come usare la long tail


Con il passare degli anni e l’esperienza l’utente è diventato sempre più bravo a fare le ricerche nel web, prima si limitava ad inserire la parola chiave, ora fa delle domande dirette al motore di ricerca. A questa domanda dell’utente casca alla grande, la teoria della coda lunga, perchè interpreta queste “query” che vengono sottoposte al motore di ricerca.
Tutti usiamo la ricerca vocale attraverso il nostro smartphone e quasi tutti abbiamo un dispositivo a comando vocale anche economici o più avanzati come il Echo Plus (2ª generazione) capace di ascoltare una domanda reale, fare una ricerca sul web ed offrirti risultati di ricerca molto accurati, quindi leggerli e darci una risposta. Davvero da provare! ma torniamo alla coda lunga.

Come usare la long tail o codalunga

Quando un utente deve cercare qualcosa nel web userà dei termini per farlo quindi possiamo avere principalmente due tipologie di utenti:

  • L’utente che fa una ricerca sintetica utilizzando un paio di Keyword al massimo
  • L’utente che pone fa domande dirette al motore di ricerca composte da parole chiave precise e frasi più lunghe (codalunga).

Il primo rientra nella categoria “codacorta”, il secondo nella “keyword long tail”. 

Parole chiave brevi e generiche

  • Il primo è caratterizzato da Keyword ad alto volume di ricerca quindi molto usate
  • Minore tasso di conversione causato dai termini generici
  • Alta concorrenza

Parole chiave lunghe e specifiche, la coda lunga.

  • Il gruppo a coda lunga, è caratterizzato da:
  • Numero di ricerche inferiori e quindi volumi di traffico inferiore
  • Minore concorrenza
  • Aumento del tasso di conversione

Il corretto utilizzo della teoria di Long Tail permetterà di avere un pubblico sempre più profilato e con un’alta percentuale di conversione, sebbene più si entrerà nello specifico meno sarà il volume del traffico (e dunque delle visite).
La teoria della coda lunga si collega perfettamente al concetto di nicchia, ovvero ha lo scopo di attirare quegli utenti che sono interessati a specifici prodotti, servizi ed informazioni. Nella maggior parte dei casi, questo obiettivo può essere soddisfatto con ricerche specifiche e complesse.

Utilizzare gli strumenti Giustti per trovare le long tail

Esistono alcuni strumenti online che si occupano di analizzare il SEO di una pagina web dandoti precise indicazioni come sull’uso delle parole chiavi sul tuo sito. Alcuni strumenti sono utili solo a fare una stima del tuo sito web, analizzando la home page su base statistica darti un risultato medio. Qui puoi scoprire quanto vale il tuo blog.
Altri strumenti, più efficaci e professionale sono semrush e sicuramente il seo tool SEOZoom con il quale è possibile andare a trovare le parole chiave a coda lunga per organizzare un piano editoriale ottimizzato al progetto che si sta creando. All’interno della suite è possibile utilizzare la sezione Keyword Research, in particolare lo strumento “Scopri Keyword” per andare a scoprire le parole chiave di long tail.
Inserendo il termine di partenza, come ad esempio “creare descrizione” saranno restituiti tutti quei termini correlati e di coda lunga che il tool intercetta, come ad esempio “come creare una descrizione perfetta”.
Ovviamente, una volta usato il tool va fatta una selezione delle parole chiave utili al tuo progetto marketing e che possono apportare maggiori conversioni dalle maggiori visite. Potete utilizzare il tools direttamente a questo indirizzo.
Un altro modo per scovare queste long keyword era Google Instant Search, ma Google ha deciso di chiuderlo. Dopo sette anni il motore di ricerca rinuncia a mostrare i primi risultati mentre si sta ancora digitando. 
Conclusioni
In una strategia SEO, specialmente per un sito nuovo, la teoria della long tail è sicuramente una scelta vincente per andare a trovare un pubblico profilato. In effetti, tante di queste keyword, hanno meno concorrenza e sono più facili da posizionare sui motori di ricerca rispetto alle keyword “singole” o generiche.
Se ti è  piaciuto questo articolo fammelo sapere lasciando un commento qui sotto nei commenti.
“Un sito web è inutile se non puoi trovarlo facilmente” Francesco Monaco Design 

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo “Long Tail SEO cos'è la Coda lunga e come usarla

  • Novembre 11, 2019 in 3:27 pm
    Permalink

    Quali sono i risvolti di una SEO strategy capace di integrare le long tail nell’attivita di web copywriting? Ecco una riflessione per il piano editoriale che tutti i blogger aspettano.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)